Comprare Auto online

il Blog Automotive di Paolo Pisano

Non è certo una novità ma quando ad affermarla è Anders Gustafsson, numero uno di Volvo USA, l'effetto è dirompente.
Anders sostiene che, "L'industria dell’auto deve darsi una svegliata, deve essere aperta a nuove idee se non vuole essere scavalcata dai giganti dell'eCommerce".

Da quanto tempo si sente parlare della minaccia dell'eCommerce? e per quanto mi riguarda è veramente una minaccia per le concessionarie auto?

Sicuramente, finchè le idee rimangono ipotesi, nulla di fatto, ma quando un esponente del mondo automotive di primo livello dichiara che la minaccia è reale e nel contempo dichiara che "acquistare una nova Volvo XC40 sarà semplice come acquistare un cellullare" credo si debba riflettre sul futuro della filiera automotive.

Rimango sempre più convinto della rivoluzione in atto!!! Che vede le case automobilistiche sempre più vicine alla rete di riparatori autorizzati per presidiare il teritorio e come interfaccia di assitenza e (perchè no) di consegna. Riducendo sempre di più il numero di concessionari sul territorio a favore delle nuove tecnologie di vendita come il web. Questo viene confermato dalle informazioni e dalle acquisizioni fatte da colossi come Amazon, orientati anche al mercato automotive.

Il mondo dei ricambi lo sta dimostrando con eBay che è cresciuta del 104% negli ultimi quattro anni, come ho scritto nel mio post sui ricambi online.

L’e-commerce potrebbe mettere in crisi alcune concessionarie. L’evoluzione tecnologica con le probabili auto a guida autonoma, quelle elettriche, i sistemi ADAS e i progetti legati all’auto sul fronte della digitalizzazione. Un approccio diverso delle nuove generazioni verso l’auto, diventata solo un mezzo di locomozione e non più passione o conquista di libertà (calano ogni anno le nuove patenti), il Car sharing, i noleggi e le molte soluzioni di viaggio, preannunciano un periodo veramente difficile per il mercato dell’auto concepito con le logiche degli anni 90.

Un primo segnale infatti arriva da Tesla che ha deciso di abbandonare i concessionari tradizionali per vendere le proprie auto soltanto on-line, d’altronde colossi dell’eCommerce come Ali Babà distribuiscono migliaia di automobili in pochissimo tempo, ovviamente riducendo drasticamente i costi.



Commenti
Paolo
Credo che, al di là dei grandi gruppi che si stanno formando, i piccoli e medi concessionari si debbano velocemente addattare al cambiamento, cavalcandolo e non subendolo. Ottimizzando i costi e cercando di proporre un servizio che i colossi del web non possono offrire, il rapporto umano e un servizio post vendita superlativo, ma attenzione perchè quest’ultimo sta proprio diventando l’obiettivo di molte case automobilistiche consapevoli del cambiamento in atto!!!

Articoli correlati



Info News - Se vuoi ricevere una notifica per i nuovi post, lasciami la tua mail



Comprare Auto online