Auto Usate

il Blog Automotive di Paolo Pisano

Stai comprando un’auto usata, o l’hai appena ritirata e scopri che il conta Km è stato manomesso o l’autovettura non corrisponde a quanto ti è stato dichiarato?  Puoi chiedere la risoluzione del contratto o una riduzione sostanziale dell’importo pattuito.

Ricordatevi che per cercare di provare a tutelarsi contro questi fenomeni abbiamo a disposizione qualche strumento:

Se l’autovettura ha più di 4 anni il primo è quello della revisione, perché l’auto dopo questo periodo è stata sicuramente sottoposta alla revisione periodica, visto che la normativa prevede la prima revisione dopo quattro anni e le successive dopo ogni due. Ovviamente se un’autovettura NON è stata revisionata non va nemmeno considerata e tantomeno acquistata!!! Quindi un’autovettura in vendita non potrà mai avere un chilometraggio inferiore rispetto a quello registrato durante la revisione.

Per fare questo controllo è semplicissimo basta andare sul portale dell’automobilista, tramite questo link: VerificaKm e digitare il tipo di veicolo, la targa. Ricordando però che la revisione e biennale e quindi il dato chilometrico risale a quel periodo di controllo e potrebbe mascherare una manomissione nei due anni successivi.

Un altro strumento è quello di rivolgersi ad un tecnico che saprà individuare anomalie e discordanze tra usure varie e chilometraggio dichiarato. A puro titolo di esempio si possono controllare le usure dei sedili, del volante, dei pedali e tanto altro in rapporto ai km.

Un altro riscontro importante è quello di verificare se l’autovettura ha subito incidenti. Sempre tramite un tecnico si può far verificare tramite la consultazione (non per privati) della banca dati antifrode delle compagnie assicurative se il veicolo è stato coinvolto in qualche sinistro.

Anche una visura al PRA può aiutarci a comprendere la storia del veicolo in funzione del numero dei proprietari e il tipo di utilizzo.

Ma cosa fare in caso di raggiro?

In pratica, se ti accorgi di un’alterazione del conta km(o di altre manomissioni che pregiudichino l’omologazione del veicolo) puoi presentare una querela alla Polizia, ai Carabinieri o depositarla tramite avvocato  presso la Procura della Repubblica.  Di conseguenza verranno avviate delle indagini da parte della Polizia giudiziaria, lasciandoti la facoltà di nominare un legale che ti segua nell’eventuale processo penale (qualora alle indagini segua il rinvio a giudizio) costituendoti parte civile per il risarcimento del danno.

In alternativa hai la possibilità di agire davanti tribunale civile per ottenere una risoluzione del contratto o una riduzione del prezzo di vendita.




Commenti


Articoli correlati



Info News - Se vuoi ricevere una notifica per i nuovi post, lasciami la tua mail



Auto Usate